Roberto Chessa

live your dream

Il potere delle parole

12 commenti

Si dice che la forma conti più della sostanza, voi siete d’accordo ?

Vi scrivo di seguito un racconto che potete anche trovare su youtube.

Il potere delle parole

Un giorno, un non vedente stava seduto sul gradino di un marciapiede con un cappello ai suoi piedi e un pezzo di cartone con su scritto:

«Sono cieco, aiutatemi per favore»

Una donna che passava di lì si fermò e notò che vi erano solo alcuni centesimi nel cappello. Si chinò e versò della moneta, poi senza chiedere il permesso all’uomo, prese il cartone  e vi scrisse sopra un’altra frase.

Al pomeriggio, la donna ripassò  e notò che il cappello era pieno di monete e di banconote.

Il non vedente riconobbe il passo della donna e gli domandò se fosse  lei  ad aver scritto sul suo pezzo di cartone e soprattutto che cosa  avesse scritto.

la donna  rispose:

“Nulla che non sia vero, ho solamente riscritto la tua frase in un altro modo”.

Sorrise e se ne andò.

Il non vedente non seppe mai che sul suo pezzo di cartone vi era scritto:

«Oggi è una giornata fantastica ed io non posso vederla».

….. Le parole sono importanti

Per chi volesse guardare il video, ecco il link :

Annunci

Autore: Roberto Chessa

https://rchessa.wordpress.com/

12 thoughts on “Il potere delle parole

  1. Concordo citando il titolo di un libro di Susanna Tamaro “Ogni parola è un seme”…
    Grazie Roberto. Anna

  2. “Le parole sono importanti” diceva Nanni Moretti in Palombella Rossa, e troppo spesso gli scienziati, i politici, quando parlano con il pubblico o con i giornalisti, se ne dimenticano o peggio, sottovalutano questo aspetto. Il racconto poi, è stato spesso utilizzato come esempio nella comunicazione, per indurre a cercare solgan efficaci e strategie di marketing, ma io poeticamente, voglio vederci il bello dentro l’azione e le parole – pertanto rimango affascinata a ferocemente aggrappata alla forza emotiva che ha orientato la reazione del pubblico in modo utile nei confronti di una persona svantaggiata – la crocerossina che è in me ogni tanto riemerge e non la freno – ciao e alla prossima

  3. Sono tutto se dette in maniera intelligente come in questo caso. Quante invece se ne dicono al giorno di inutili. Ciao Isabella

  4. Mi commuove tutte le volte ce lo riguardo! 🙂

  5. bhè almeno in questo caso aiutano 🙂

  6. L’ho rivisto volentieri, è veramente splendido! Hai ragione, con le parole si può aiutare ma anche distruggere…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...