Roberto Chessa

live your dream

Le cose che dovremmo imparare dal nostro cane

16 commenti

In teoria da domani dovrei essere in ferie, perciò cercherò di mettere su file alcuni pensieri rimasti circolanti nella mia mente.

Però, adesso voglio rendervi partecipi di un avvenimento che esattamente un mese fa, mi ha colpito in maniera improvvisa e violenta.

E’ venuto a mancare Dago, il mio cucciolone di 13 anni. Così, in silenzio , inaspettatamente, l’ho visto addormentarsi la notte ed al mattino non svegliarsi più.

POST_DAGO

Una ferita, che resterà sempre aperta nel mio cuore. Chi ha, o ha avuto un’animale domestico, sa bene di cosa parlo. Per 13 anni abbiamo vissuto insieme, io e Lui, Lui ed io. Con qualche comparsata qua e là 🙂 .

Durante una pausa cazzeggio su facebook, sono “incappato” in un post che parlava delle cose che dovremmo imparare dai cani, così ho deciso di rivisitarle e riportarle in questo post.

Non essendoci un autore non posso citare la fonte, mi scuserà l’anonymous .

Cosa ho imparato da mio cane

  • Quando la persona che ami rientra a casa, corrigli incontro per salutarla
  • Non perdere mai l’occasione per fare una passeggiata
  • Fai si che l’aria fresca ed il vento in faccia siano momenti di pura goduria
  • Stiracchiati prima di alzarti
  • Corri, salta e gioca ogni giorno
  • Evita di mordere, quando un ringhio è sufficiente
  • Nei giorni caldi, sdraiati di schiena sull’erba, bevi molta acqua e riposati sotto l’ombra di un albero
  • Quando sei felice, balla e muovi tutto il tuo corpo
  • Sii leale
  • Quando quello che desideri è sepolto, scava finche non lo trovi
  • Quando qualcuno ha una brutta giornata, siediti vicino a lui in silenzio e fagli sentire che ci sei
  • Non fingere di essere chi non sei

 

Davanti al dolore di una persona che perde il suo amico a 4 zampe, c’è ancora qualcuno che dice :

“è solo un cane” …. Bhè io dico, che dovremmo imparare tanto da loro.

Buone vacanze a tutti Voi

Roberto

 

Annunci

Autore: Roberto Chessa

https://rchessa.wordpress.com/

16 thoughts on “Le cose che dovremmo imparare dal nostro cane

  1. Mi dispiace molto.Il mio (non mi piace scrivere “mio”,perché ci apparteniamo a vicenda) cane Sunny ora ha 14 anni,lo abbiamo salvato da una brutta fine quando aveva 14 giorni e io l’ho allevato con il biberon.Non credo sappia di essere un cane 😊.
    Sta benone al momento ma non oso immaginare come saremo nel caso in cui…quindi ti capisco.
    Chi mi manca tantissimo è Mir,il mio piccolo amico pettirosso che per tre inverni è venuto a mangiare quasi dalla mia mano e dallo scorso inverno non si è più visto.
    I nostri cani sono con noi,non sono selvatici come un pettirosso…almeno in qualche modo siamo,saremo presenti,aiuteremo se possibile..ma Mir…non saprò mai che cosa gli è successo…Spero esista davvero il Ponte dell’arcobaleno.
    Ti abbraccio.

  2. Che bel post mi hai fatto emozionare! Mi dispiace tantissimo per Dago, capisco cosa significa, io ho pianto per mesi! È proprio vero che chi non ha avuto un cane non puó capire cosa significa l’amore incondizionato!

  3. Chi dice “è’ solo un cane”, non ha mai avuto un animale domestico per compagno… E non sa cosa si é perso.
    Il tuo Dago é sempre con te…
    Buone vacanze

  4. Meraviglioso post. Si, tutti dovremmo imparare da loro.

  5. Tredici anni fa tu non eri la persona che sei adesso e mentre cercavi di capire che direzione dovesse prendere la tua vita,
    a volte con insicurezza, altre con grandi speranze, il tuo cane, con immutata attenzione ed affetto, ha sempre rappresentato
    quella forza, quella costante che ha accompagnato il viaggio.
    Per lui il viaggio è terminato, ma tutto quello che con la sua umile e appassionata presenza ha insegnato, non è mai perduto, è un’invisibile forza che resta ancora accanto a ricordare come, dopo le fatiche, dobbiamo sempre prendere spazio per la leggerezza, per il gioco per per vivere con tutto il cuore il momento presente.

    • Grazie poetyca, 13 anni fa l’ho salvato da morte certa ma lui ha salvato la mia anima … e lo porterò sempre con me

      • Prendersi cura è il più grande gesto d’amore, una cura che è oltre il tempo…dove le stelle brillano per sempre, grate anche della luce che doniamo loro.
        Ogni stella è goccia d’amore incondizionato che abbiamo imparato ad accendere.
        Dopo gli incontri c’è la separazione, ma è illusoria.L’amore infatti non svanisce.

  6. Resteranno sempre con noi, il mio Arny lo penso tutti i giorni: un gatto preso piccolissimo che ha vissuto accanto a me per sedici anni. Buone vacanze Roberto! 65Luna

  7. Roberto mi sono commossa, hai scritto un dolcissimo post che condivido, mi piace troppo la citazione: quando vuoi quello che e’ sepolto incomincia a scavare! Ho un cagnolino di 10 anni che adoro, mi dispiace tanto per Dago, un abbraccio a te e buone ferie, 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...